Chi sono

Mi chiamo Nausica e sono una Facilitatrice dell’Essere.
Col mio lavoro facilito il Flusso Sacro dell’Essere e ti aiuto ad onorare il Dono.

La mia missione è accompagnarti a trovare il tuo scopo di vita, a onorare chi sei e a danzare, come Donna Libellula, fiera, selvaggia, liberata, nel flusso sacro dell’Essere.

Scopri la tua essenza Facilitatrice dell'Essere®️
INCARNA LA TUA VERITA'. oNORA IL DONO.

Credo

Credo che ognuna di noi possa ritrovare pienezza, luce e felicità se coltiva sé stessa, il proprio potenziale e la propria Essenza.

Credo nel coraggio di prendere la propria vita in mano, di superare blocchi e insicurezze, di fare spazio alla consapevolezza.

Credo nella capacità di liberarsi dei falsi sé, di lasciar andare ciò che non ci appartiene e di diventare Donne-libellula: libere, forti, consapevoli, fiere, selvagge, potenti, in piena connessione col proprio scopo di vita, col proprio valore e con la propria Verità.

Donne che malgrado la vulnerabilità, hanno il coraggio di non indietreggiare e di Essere ciò che sono nate per Essere.💎

 

Se sei qui

Se sei qui è perché desideri cambiare qualcosa.

Magari vorresti raggiungere un obiettivo importante e senti che vorresti essere sostenuta nella creazione di un piano d’azione strutturato che ti aiuti a portarlo a termine.

Magari desideri scoprire le tue risorse, i tuoi punti di forza, le tue potenzialità (Essere) e capire come farle confluire nel Fare (lavoro).

Magari stai lavorando al tuo progetto professionale e senti che non ti rappresenta pienamente, che ti fai distrarre troppo dal fuori, perdendo centratura e forza. 

Oppure ti capita di essere bloccata, di soffrire di sindrome dell’impostore, di essere vittima di un critico interiore severo, di paragonarti spesso agli altri (anche nel lavoro) e desideri liberarti della sensazione di disagio e inadeguatezza che vivi.

Oppure ti è successo di avere la sensazione di vivere la vita di qualcun’altro, di sentirti confusa, smarrita e poco consapevole del tuo scopo di vita.

O di farti prendere da mille progetti, interessi, passioni e far fatica a portarne avanti seriamente uno, come se nessuno ti appartenesse davvero. (Hai mai pensato che potrebbero essere pezzi di un puzzle più grande che li vede tutti uniti per uno scopo che ancora ti sfugge?)

Se sei qui è perché senti che vuoi andare alla ricerca del filo d’Arianna e desideri affidarti ad una guida che ti faciliti il percorso e ti aiuti ad andare verso te stessa, verso il tuo Dono.

 

Ti do una buona notizia:
il tuo Dono è già dentro di te, è l’Essenza stessa della tua vita, è il tuo scopo,
 è il tuo Cristallo di Luce.
Al momento può sembrare perso, nascosto, sommerso dalla polvere

ma insieme possiamo farlo tornare a brillare!

Insieme

Insieme, come archeologhe in cerca del tesoro nascosto, possiamo andare a scovare il tuo Cristallo di Luce
e, passo dopo passo, riportarlo in superficie.

Possiamo ri-scoprire chi sei, quali sono i tuoi talenti, le tue potenzialità e riconnetterci al Potere personale.

Insieme, possiamo allineare l’Essere al Fare
e manifestare chi sei nel mondo, seguendo il Flusso Sacro dell’Essere.

Possiamo guardare in faccia l’obiettivo che hai nel cuore,
disegnare la mappa e tracciare le tappe del viaggio.

Insieme possiamo liberarci da schemi, preconcetti, blocchi, pensieri limitanti;
rintracciare la tua Voce più antica, il tuo potere personale e 
spiccare il Volo come Donna libellula, selvaggia, fiera, liberata.

Insieme possiamo rintracciare la tua Essenza,
incarnare la tua Verità,
onorare il Dono.

 

Sei pronta ad essere ciò che sei destinata ad Essere? 
Sei pronta a volare alto?

 

Perché Me

Questa sono io | Nausica Capriotti Facilitatrice dell'Essere®️

Anni a cercare la ragione per cui ogni volta che mi avvicinavo al mio Dono, venivo sbalzata via, più forte e più lontano di prima, finché ho capito.

Tutto quello che avevo vissuto, tutte le cadute, tutti gli allontanamenti, tutte le lacrime e il dolore causato dal non poter onorare la mia Anima, non erano casuali.

Erano prove.
Prove necessarie affinché, una volte superate e rielaborate, io potessi incarnare e farmi testimone di una Verità.


Testimone, stimolo e guida per chi si trova a vivere le stesse fatiche, gli stessi dolori, la stessa sensazione di smarrimento e confusione, affinché non perda la speranza e trovi il coraggio di mettersi in cammino per tornare a Casa.


L’anima quando si incarna sceglie chi dobbiamo essere e dentro di noi c’è già tutto per essere ciò che siamo destinate a diventare, ma è come se nel crescere ce ne dimenticassimo.



Quindi è all'Essenza che dobbiamo far ritorno, perché è lì che è racchiusa la nostra Verità; è il lì che ci aspetta il nostro Dono.

I passi fino a te: la mia storia

 

Classe 77, mamma di 2, amo il mare, il firmamento e il verde ottanio.
Semino idee, coltivo trasformAzioni e addomestico libellule.

Nella mia vita precedente, prima di “rinascere” libera professionista, sono stata educatrice, formatrice e coordinatrice di Comunità di Minori.

Dopo la prima laurea in filosofia indirizzo psicologico e 3 anni di psicologia, ho lavorato per 11 anni nel mondo del sociale occupandomi di formazione, di relazione con gli Enti pubblici e di accompagnamento alla crescita.
Ho accolto e accompagnato a spiccare il volo molti ragazzini allontanati dalle famiglie che si sentivano persi e privi di riferimenti.
Insieme all’équipe, li abbiamo aiutati a ritrovarsi, a centrarsi e, raggiunta la maggiore età, a lasciare il nido per volare verso l’autonomia.


Dopo 11 anni di impegno, di amore e di cura, mi sono accorta che avevo bisogno di coltivare di più me stessa, i miei talenti e la mia libertà.

Così, dopo un master, mi sono dimessa e sono diventata libera professionista, occupandomi di comunicazione e marketing ispirato per circa 5 anni.


Nel corso del cammino, però, mi sono accorta che questo era solo una parte del “mio Tutto”.
Il mio Tutto stava per arrivare ed era nascosto tra le pieghe di una cosa che chiamata Crisi.
Più il mio business cresceva, più mi sentivo limitata dai confini che mi ero data, mi sentivo stretta e capivo che il Dono non si fermava lì.


Così un giorno, era Gennaio 2019, complice un sogno simbolico potentissimo che feci 22 anni fa, ho sentito che era arrivato il momento di tornare a lui, decifrarne il messaggio e integrare le parti in una sintesi unica che mi avrebbe riconnesso al mio potere personale.

Mi sono riappropriata di anni di lavoro di accompagnamento alla crescita, di formazioni filosofiche ed esoteriche, di pratiche e tecniche apprese negli anni e dell’antica sapienza che ho sempre incarnato, da quando ho memoria.
Ho ripreso a studiare e formarmi, approfondendo Kabbalah, Alchimia, Numerologia, Tarologia, Geometria Sacra e altre discipline esoteriche.

Nel mentre, sono diventata Caoch Professionista (iscritta all’Associazione Coach Italia Acoi) e ho approcciato lo studio e la pratica della Mindfulness per diventare Facilitatrice. 

Non paga, sono diventata anche Lettrice di Registri Akashici, II Livello.

 

In questo ritrovarmi e ri-cordare, ho compreso che il mio Dono è accompagnare le Donne che hanno seguito percorsi non lineari e che a volte si sono sentite perse, disconnesse, dissonanti, a trovarsi e a riprendere la via che porta a Casa.

Ho capito che potevo aiutarle a cercare il proprio Cristallo di Luce coperto dalla melma delle doverizzazioni, dei falsi sé, dei pensieri limitanti, proprio perché anche io avevo fatto esperienza del dolore che si prova quando siamo staccate dalla nostra Anima e che, proprio perché sono riuscita a ritrovare il mio Dono, ad onorarlo e a manifestarlo, ora posso facilitare il viaggio di altre persone.

 

Così accade che gli studi, le formazioni, i corsi, i percorsi spirituali ed esoterici, il profondo lavoro sul Sé, i miei insegnanti, i miei mentori, i ragazzi e le donne che ho aiutato fino ad oggi a trovare la rotta, diventino la mia cassetta degli attrezzi.
 

Un bagaglio fatto di competenze, risorse, esperienza, strumenti, vissuti, abbracci, sorrisi, sguardi complici, vicinanza, empatia, sostegno e ascolto.

Un bagaglio ricco di strumenti che mi porto dietro in ogni nuovo viaggio e che mi consente di essere per te quello che sono riuscita ad essere per me stessa e per loro: una guida, una mentore, una Facilitatrice dell’Essere®️

 

Formazione e curiosità

La piccola Nausica è selvaggia: balla scalza per ore, senza accusare la stanchezza.
Adora camminare a piedi nudi sulla terra: ne trae nutrimento, radicamento, gioia.
Gioca con le erbe, vive immersa negli odori e nei sapori della campagna che conosce bene grazie al rapporto privilegiato con la nonna materna.
Ama profondamente il mare (farà poi barca a vela dai 9 ai 13 anni a livello agonistico).

Nausica è sensibile ed empatica e viene presa spesso come confidente dagli amici d’infanzia.

Fin da ragazzina, Nausica è potentemente attratta, dal mondo dell’archeologia che la porta a entrare in contatto con la Sapienza sacra e con il mondo delle Divinità femminili antiche e pagane.

A 14 anni si avvicina alla Dea Cupra (che conosce grazie ad un campus di archeologia a Cupra Marittima) e alla Sibilla, di cui si trova a leggere dei testi, richiamata come da un canto antico e ancestrale.

Scorpione ascendente scorpione, sente il richiamo fin da sempre per tutto ciò che ha a che fare con il mondo dell’invisibile, con il mondo dell’Oltre, con l’Assoluto. (la nonna ci aveva messo lo zampino con i suoi infiniti racconti e con i suoi riti quotidiani)

E fin da piccola ha varie connessioni con esso, ma spaventata da alcune esperienze molto intense, se ne allontana. 

Nel ’98, mentre preparava un esame di Filosofia tra i più importanti del suo percorso, approccia Ermetismo, Numerologia, Simbologia dell’Apocalisse di Giovanni, Gnosticismo e filosofi come Giordano Bruno.

In quei mesi di profonda immersione, inizia a ricevere messaggi importanti e ad unire puntini,  fino alla notte di Eclissi di Luna del marzo 1998.
Quella notte, Nausica fa un sogno potentissimo, da cui si sveglia scossa.

Per 22 anni, fugge dal messaggio di quel sogno perché troppo potente.

Dal 1996 al 2014 si dedica al radicamento e a strutturare il suo bagaglio:

  • si laurea in Filosofia indirizzo psicologico con 110 e Lode
  • appena dopo la laurea, partecipa ad una formazione regionale annuale, grazie a cui diventa “operatrice di accoglienza”
  • mentre fa volontariato alla Casa delle Donne per non subire violenza di Bologna, cerca lavoro nel Sociale
  • trova lavoro in una cooperativa che si occupa di accoglienza e, mentre lavora, fa una formazione regionale di 2 anni in ambito psico-pedagogico
  • lavora come educatrice in comunità di minori per 7 anni
  • nel frattempo prosegue con formazioni continue in ambito psico-pedagocico e nel 2010, reduce dalla separazione col padre di suo figlio Salvador, si iscrive all’università per la seconda laurea in Psicologia
  • Arriva al terzo anno e si ferma poco prima della laurea, a causa dell’aumento del carico di responsabilità lavorativa: era stata nominata Coordinatrice di Comunità (ruolo che ricopre per 4 anni circa)
  • Accompagna alla crescita e all’autonomia tantissimi ragazzini, con cui svolge un ruolo proto-genitoriale, di accudimento e maternage.
  • Si interfaccia con il mondo esterno (Servizi sociali, Servizi scolastici e sanitari, Giudici tutelari e minorili…)
  • fa formazione e gestisce l’organizzazione della comunità, compreso l’operato degli 8 educatori e il lavoro di équipe
  • nel 2014, rimane incinta del secondo figlio e si ferma per 1 anno (prima crisi)

In quel periodo di fermo (il lavoro da educatrice viene considerato lavoro a rischio in caso di gravidanza), decido di dedicarmi alla formazione (torno ad usare l’Io perché qui inizio a riprendere in mano le redini della mia vita).

Malgrado amassi il lavoro coi ragazzi, iniziavo a sentire la mancanza di autonomia nella gestione dei progetti educativi e nella gestione del tempo per la famiglia. Così decido di ripartire da un’altra passione: la scrittura e la comunicazione.


Dopo il master in strategie di comunicazione e web marketing, al rientro al lavoro incontro dei problemi (leggi demansionamento e mobbing), ma, invece di abbattermi e cadere nel vittimismo, mi rimbocco le maniche e decido di delineare una strategia di uscita per poter fare il grande salto: mettersi a lavorare come libera professionista. 


Era il 2016 quando con 2 figli a carico, decido di dimettermi da un lavoro a tempo indeterminato e, con grinta e coraggio, di compiere il primo passo verso me stessa: la libera professione
Investo tutti i risparmi in formazione così da essere pienamente preparata e, decisa e determinata come l’insetto vincente che la rappresenta (la libellula) diventa Nausicaa Social Web

Negli ultimi 4 anni circa, mi sono occupata di visione, di strategie di business e comunicazione, di pianificazione, di scrittura, di cura.

Ho accompagnato le mie Donne a costruire una relazione di fiducia solida e potente con i propri clienti ideali e anche se in modo diverso rispetto a come lo facevo coi ragazzini che ho accolto in comunità, ho comunque fatto accompagnamento alla Crescita.

Ho guidato le mie clienti alla consapevolezza dell’uso degli strumenti social, alla comunicazione etica e sostenibile, alla relazione costruttiva e solida.

Le ho accolte, mi sono presa cura dei loro sogni insieme a loro e mi sono accorta di una cosa importante: i loro bisogni non avevano a che fare solo con la comunicazione, ma soprattutto con le paure, con i paragoni, con i giudizi, con i blocchi e lì ho capito.

 

Ho capito che mancava qualcosa: non ero pienamente me stessa ed era come se mi sentissi stretta, inscatolata.

La mia Anima non si sentiva vista pienamente e reclamava attenzione.

Ad un certo punto la mia voce interiore più saggia mi manda un messaggio: “Torna lì, torna a quel sogno! Se vuoi capire chi sei veramente e perché sei qui, devi tornare a quel sogno.”

Così, ho fatto.

Non posso raccontarti tutti i dettagli del sogno, ti basti sapere che incontravo il lato ombra (un Angelo Nero illuminato da dietro una luce bianca cangiante) e mi faceva una paura immensa.
Nello scappare via, mi ritrovo fuori da una Chiesa.

Alzo gli occhi e, incisa sul frontespizio, vedo una scritta in latino che recitava: “Non tutti possono vedere oltre” e subito dopo mi trasformavo in una Donna meravigliosa e potente, dai lunghi capelli neri, vestita di Rosso che poteva vedere Esseri invisibili danzare nell’Etere.

All’epoca, il contatto con l’Angelo Nero mi terrorizzò.
A Gennaio 2019 ho capito che solo se avessi affrontato quell’energia, avrei trovato il mio Dono e riacquisito il potere personale (trasformarmi nella Donna in Rosso).

💎Così, sono ripartita da dove avevo lasciato.
Ho ripreso in mano il mondo che per anni avevo allontanato e, forte del mio nuovo radicamento, sono tornata a studiare esoterismo, numerologia, astrologia, tarologia, Cabalah, ermetismo, gnosticismo…

In questo viaggio, ho avuto la fortuna di attirare a me molti alleati (persone stupende) che mi hanno saputo stare vicino, a volte come compagni di viaggio, a volte come maestri, a volte come nuovi indicatori, nuovi segnali da seguire e a cui sono infinitamente grata.
Sono grata anche agli ostacoli (e alle persone che non hanno facilitato il percorso):  sono state prove animiche che mi hanno fatto capire quanto fosse necessario rimanere ancorata alla mia Essenza, alla mia Verità e alla mia Missione.

E così arriviamo all’ultima fase del viaggio, che è l’inizio di un nuovo meraviglioso ciclo.

Da gennaio 2019 è iniziato il viaggio iniziatico verso la vera me: un viaggio ciclico in cui l’inizio è la fine in un gioco infinito di incastri e sincronicità quasi commoventi.

Lungo il corso del 2019, ho compreso che se avessi voluto finalmente dare voce alla mia Anima, avrei dovuto sacrificare la costruzione a cui avevo lavorato negli ultimi anni (Nausicaa Social Web) e avrei dovuto dare vita ad un processo nuovo, ad un nuovo ciclo, che inglobasse tutto ciò che era stato.

Ho recuperato 25 anni di formazioni, competenze, studi, risorse; mi sono dedicata alla pratica e allo studio della mindfulness per diventare Facilitatrice; sono diventata Coach professionista, così da poter integrare tutte queste competenze e offrire ulteriori strumenti di lavoro sul Sé.

Ho unito i tasselli, sono andata a ritroso, ho scavato alla ricerca del filo rosso che tutto reggeva fin dall’inizio e, finalmente, ho capito come poter onorare il mio Dono.💎

Dopo anni in cui ogni volta che mi avvicinavo al nucleo, l’Angelo Nero intimava: “non devi essere” “non ne hai diritto” e mi scaraventava lontano, ho trovato la forza di scendere negli abissi del mio Ego, di andare a rintracciare le radici di quel dolore, di quella negazione, di coccolare l’Anima non riconosciuta e tradita e, finalmente, come Donna libellula, forte, fiera, selvaggia, liberata, tornare alla mia Essenza, tornare al mio potere personale, tornare al motivo per cui sono qui e onorarlo.

Da questa conquista, a cui sono arrivata dopo anni in cui sentivo di essere a metà, nasce la Nuova me: Nausica Capriotti, Facilitatrice dell’Essere®️.

💎La mia Anima torna a Casa, felice di poter svolgere il compito per cui è qui: facilitare ad incarnare la Verità, ad onorare il Dono.

Laurea in Filosofia indirizzo psicologico 110 e lode all’Università di Bologna

3 anni di Psicologia all’università di Cesena

11 anni di lavoro nel mondo psico-pedagogico ed educativo

Lavoro personale psicodinamico 

Formazione continua in psicologia-pedagogia-scienze dell’educazione 

Coach professionista regolarmente iscritta nell’elenco dei coach professionisti A.Co.I  con numero 1187

Studio (continuo) di scienze esoteriche: 

-Kabbalah
-Alchimia
-Numerologia
-Tarologia
-Geometria Sacra
-…

Lettrice di Registri Akashici (II Livello)

Facilitatrice di Mindfulness (percorso in conclusione)



Il mio Manifesto

Credo nei rapporti autentici.
Credo nelle relazioni rispettose, costruttive, creative.

Credo nell’Intuito, nell’incanto, nella sincronicità.
Credo nell’etica, nella correttezza e nella sostenibilità.
Credo che si possa tentare di cambiare il mondo partendo da sé e che lo si possa fare seminando il bello attorno noi.
Credo nelle persone che fanno la differenza.

Sogno un un mondo luminoso, essenziale, armonioso e credo nella possibilità di costruirlo, insieme, passo dopo passo.

Sogno di promuovere il cambiamento, partendo da piccoli gesti di consapevolezza, presenza e rivoluzione gentile e i miei Hashtag, #OnorailDono e #SeminailBello, saranno gli slogan con cui da ora in poi porterò il mio contributo nel mondo.

Ora che mi conosci meglio, ti va di lavorare con me?

Assolutamente sì!